C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata.
W. Shakespeare

domenica 2 marzo 2008

Matteo

Dopo tante cose, dopo qualche incomprensione, dopo qualche delusione, dopo qualche inspiegabile sparizione, dopo tanta stanchezza settimanale, dopo qualche proposito e promessa, oggi ho finalmente avuto il mio primo contatto con Matteo. E bastato poggiare la mano sul pancione per sentire un suo buffetto, quasi volesse salutare la sua zia. E da li via! Non si è fermato un secondo, ha iniziato a muoversi girarsi, allungarsi. Bastava guardare là, sulla pancia, per vedere ogni singolo movimento. Tra due mesi sarò zia per la terza volta e non vedo l'ora! E' la magia della vita, lui era li accanto a me, soltanto avvolto dal calore e dal ventre della mamma ma è gia il mio nipotino. Ho voglia di vedere il suo viso e contargli le pieghette della ciccetta. Ho voglia di conoscerlo o voglia di sentire il mio indice stretto dalla sua minuscola manina e di tenerlo in braccio. Ho voglia di vederlo crescere. E mi accorgo che con piccolo buffetto mi ha gia conquistata!
E sapete che ho pensato davanti a quella meraviglia?
AL DIAVOLO le cose che vanno male, fanculo le persone che mi deludono. Una nuova creatura sta per affacciarsi nel mio mondo, sta per arricchire la mia vita, una creatura da proteggere e da cui re-imparare la semplicità delle cose.
E domani una nuova ecografia, questa volta ci sarò anche io!

2 commenti:

RyuKen / ManMan ha detto...

Hai ragione, a fanculo le persone che ti deludono e congratulazioni Zia!
L'avvento di una nuova vita è sempre una bella cosa e sono una delle più belle gioie della vita.
Un bacione grosso grosso.

ManMan / RyuKen

SerialLicker ha detto...

buongiorno matteo,
hai trovato una babysitter